martedì 1 dicembre 2015

Quando Arriva: il ritorno della Cricca


Quando dopo tre mesi finalmente gli astri si inc-astrano e riesco a vedermi con la cricca per una partita.... se ne vedono di tutti i colori tipo Paint!

In generale, quando arriva il giorno di giocare è sempre il solito circo degli orrori..
Ti svegli felice come un pagliaccio ma nella cassetta trovi due bollette e una lacrima ti scioglie il trucco della maschera che indossi: Pirandello!
In sella allo scooter eviti i diversamente intelligenti che sono sempre pronti a stenderti come la sfoglia la domenica. Ci metti il massimo dell'attenzione, più del normale, perchè  non vorresti mai finire all’ospedale proprio il giorno che si gioca!
A lavoro eviti i paduli come Metal Gear Solid… provi tecniche di invisibilità tipo Shinobi, ti infiltri tra i corridoi stile Splinter Cell ma verso le 17:30/18:00 il tuo capo sembra ricordarsi di te "EH?" con un punto esclamativo enorme sulla testa e allora sono centimetri di ciccia nel deretano lubrificati a ghiaietta per lettiera e breccia da cantiere!


Quando arrivi sul pianerottolo di casa sei sfinito, sfatto ma tiri in dentro la pancia, ti sistemi i capelli e ti prepari ad inscenare una commedia, TrueMan Show: “Ciao amore, mhhh che odorino!! Ma che spettacolo è tutto sistemato… ti sarai fatta un mazzo tanto eh!!? Dai ti ho preso un mazzo di fiori ed un completino intimo…. NO AMORE NON HO L’AMANTE ma ti ricordi che tra 45 minuti devo uscire per andare da Alex a giocare?” iniziano le prime scintille e solo perchè è IL GIORNO allora ingoi rospi che sembrano caimani; lei sa che sei vulnerabile e ti ritrovi a rassettare casa in 10 minuti che neanche fossi pozzetto nel monolocale milanese TAAAK!Aspirapolvere, latte in polvere, swiffer, ironing, moon walking...

Ingolli la cena tanto per dire che ti sei alimentato "tutti insieme con ammmore" che Cracco e Bastianich sono due pirla.

Quando arriva sei falso come il tagliando per disabili su un Cayenne V8 Turbo, sei ridicolo come girare col costume di Borat al ballo delle debuttanti. Faresti di tutto pur di giocarti quella serata come si deve!

Solitamente succede questo, ma quando arriva il giorno dopo tre mesi.....

GONFIO COME UNO ZEPPELIN
Esco di casa scendendo le scale tipo scivolo sulla ringhiera; ieri sembrava estate, caldo, sole, adesso invece piove, fa freddo, c’è un traffico disumano e io ho sbagliato l'abbigliamento e mi sento fuori posto come un dildo nero sull'altare all'ora della messa! Ho indossato i vestiti troppo leggeri, zero onion-skin; ho messo su  le scarpe primaverili che mi entra aria da tutte le parti neanche fossi la galleria del vento!

Sullo scooter la spia della riserva mi segnala pericolo da quando sono uscito dall’ufficio quindi ad ogni metro la probabilità di rimanere a secco è pari a 1… incrocio le dita e stringo gli sfinteri nella speranza di arrivare… "devo solo arrivare poi sarà tutto diverso, tutto avrà un senso" che anche rimanere a piedi e spingere per 5 km di notte sotto la pioggia avrà il suo lato positivo… col sorriso sulle labbra e una partita in più sul cv!

Sorpasso una macchina e da dietro mi arriva una audi A4-Station targata romania che mi svernicia a 1 millimetro spostandomi con la sola forza del clacson! “Ti prego Dio, anche se spesso te ne dico di tutti i colori come arlecchino, fammi arrivare da Sniffolo almeno con le braccia intatte cosi’ potrò piazzare pedine, tenere carte, muovere puzzilli, le gambe sono un organo superfluo per un gamer! Dai non tirarmi scemo proprio stasera!”.
Arrivo salvo, ma non credo di essere del tutto sano.... almeno di mente (de-mente direbbero a roma!)

TRE RE E LA LOBBI DELLA P2!
Dopo tre mesi di astinenza dalle carte e dai tabelloni hai solo voglia di un cinghiale vero, uno di quelli da 3/4 giorni di logoramento di meningi, roba da lobotomizzare anche Kasparov… ma mi faccio due rapidi conti: 1) è mercoledi  e nessuno dei miei compari è avvezzo a fare le 3 del mattino come me! 2) siamo in sei e non esiste un german cazzuto che scali per una cricca cosi’ numerosa escludendo Caverna oppure il Trono di Spade ma poi chi lo sente Kuldran menarsela che è il più figo con i Targaryen... e sbadabim sbadabam!

All’appello rispondono Ibanez, Sniffolo, ElPuntero, Cissinho e Kuldran… io mi tengo per ultimo come Jolly (non come il comandante ... Roul-Bova) e sono talmente a rischio di non partecipare che per tutta la settimana mi disinteresso di dove e a che ora sia la punta così quando arrivo da Sniffolo e sento un silenzio di tomba per un attimo ho il dubbio di aver sbagliato casa…:
Ah cazzone certo che è da me dai SBRIKETE!”, 
“Fiuuuu, menomale ho temuto il peggio.... Sono d’avanti al cancelletto, apri!”, 
“Minkia ci hai messo pochissimo, ma che stai con la Delorean?” e scatta la serratura del cancello!

Dentro tutti trangugiano gelato “powered by Puntero”.
Albo3: “Ma a che giochiamo in sei?”

Optiamo per un gioco nuovo di pacca che puzza ancora di litografia  e cinesi…
Ibanez ha portato il suo THREE KINGS, gioco di carte da 2 a 6 giocatori a base di bluff e GOMBLOTTI, con la costante incognita su quali giocatori parteggino per la tua stessa fazione  e quali invece siano dei corruttori di troni o di altre contrade!


La serpica, il gufo, lo traco e gli infami … questi (più o meno!) i quattro stemmi impressi sui rispettivi segnalini che durante la partita verranno fatti avanzare sul tracciato dei punti in base alle azioni giocate dai giocatori.
Il turno è riassunto su ciascuna delle plance giocatore; ci sono in tutto 6 fasi durante le quali si procede in ordine orario a partire dal primo di turno: 1-Si ricevono carte fino ad averne 6 in mano; 2-si piazzano fino ad un max di 3 carte sugli appositi spazi azione della propria plancetta; 3-si eseguono le azioni delle tre carte piazzate; 4-si decide se influenzare un trono; 5-si assegnano carte dalla mano ai troni per promuoverne la crescita o sabotarne i successi; 6-si risolvono i troni e si valutano i bonus/malus nell’infermeria.
Dopo 4 manche vincono i giocatori con la carta obiettivo uguale al simbolo più avanti nel tracciato dei punti.

ERRARE UMANUM EST, CORROMPERE DIABOLICUM!
Ibanez ci spiega le regole con la sua calma quasi religiosa…. Io fibrillo tipo ventricolo e ho la palpebra sinistra che si chiude a intermittenza tipo albero natalizio!
Lui mischia le carte obiettivo e ce ne assegna una a testa coperta, guardo la mia e godo come un sodomita durante la rettoscopia: sono un sabotatore della Loggia, simbolo dell’occhio nero… obiettivo infamare i troni, avanzare nell’ombra come Assassin Creed dopo un corso di sopravvivenza con HitMan! L’identità degli altri è ignota ma sento già Sniffolo dire cose tipo: “Tutto chiaro, so già cosa farò nelle prossime 4 mosse!”, segue il solito “mossa obbligata” di Kuldran e l’irritante “UUUAHAHAHAHAH” di Cissinho… un manicomio criminale che al CIM in confronto si ricamano copertine per neonati!

La prima manche è più o meno “di prova!” ma quando inizia la seconda e domando come mai non ri-setuppiamo tutto.. vengo sfanculato e pernacchiato come un cazzù! “AHO STAMO A GIOCARE, TI DEVI DA CONCENTRARTI O TI ASFATLIAMO L’APPARATO ANALE!” è l’incipit che mi becco in modo corale!

TEMPO DI ROMPERE CULI
Finalmente lo stress è passato, tutta quell’attesa, tutta quella tensione… Grazie ad un paio di bottiglie di dubissima provenienza tra Uzbekistan e Kazakistan distendiamo i nervi e ci concentriamo sul gioco.
Alla fine del primo giro mi impossesso del segnalino primo giocatore grazie ad una terza carta nobile che, in aggiunta, mi consente di sostituire uno dei TRE RE con una carta dalla mia mano… punto sempre a mantenere tre figure con simboli diversi per poter ottenere tre punti avanzamento bonus alla mia lobby, non passo inosservato e qualcuno mangia la foglia e scopre i miei obiettivi.

Gli altri pensano e leggono con attenzione le carte azione che via via piazzano sulla propria area di gioco e che eseguono con ordini precisi… io le gioco “A CAZZO DI CANE!” e si vede… ma alla fine passa come una strategia per nascondere i miei loschi piani.. non sanno che io non so e non capiscono che non ho capito quindi fingo di capire e loro capiscono che non so cosa sto facendo… come sempre  del resto!

All’inizio del secondo giro la loggia è in testa con 4 punti seguita dalla serpica a 1 punto mentre le altre due fazioni stanno ancora sulla linea di partenza.

ElPuntero gioca low-profile, Ibanez scarta no-look, io manovro zero-profit, Kuldran arranca heavy weight, Sniffolo bofonchia colesterolo+2, Cissinho suda!

Alla fine della seconda manche il gufo fa la sua sortita e supera di misura la loggia fermandosi a 6 punti. Alle spalle dei complottisti c'è poi la biscia verde che perde terreno fissa a 3 e la viverna ancora a bocca asciutta!

Nel terzo turno però i fottuti seguaci del rettile biforcuto fanno una rimonta colossale e arrivano a 6 alla pari con i loggisti mentre i gufi (laziali) retrocedono (come è giusto) in terza posizione a 5 punti…. Il ragazzi dal dragone d’oro  risalgono la china con un’ultima posizione a 3 punti.

La quarta manche, quella finale è quella decisiva… si cominciano ad intuire i ruoli nascosti, ognuno gioca carte che inevitabilmente raccontano un’affiliazione ignota solo a parole ma non nei fatti.
Da una possibile parentela tra Cissinho e ElPuntero si intuisce che Cis è uno della loggia massonica come Albo e  che il roscio Kuldran sembra intendersela con Ibanez ma invece sta con Sniffolo entrambi col serpente, mentre gli ultimi due sono dei gufi della malasorte!

Grazie alle carte azioni scateno la mia bastardaggine contro il piccolo generale roscio fottendogli quante più carte possibile in quante più occasioni disponibili… Sniffolo fa lo stesso con ElPuntero: ognuno ha la sua nemesi da penetrare e perpetrare :D

Ibanez gioca pensieroso, riflessivo come lo specchio della strega di Biancaneve, Cissinho invece “già sa!” tipo Beef con l'almanacco e tira giù carte come fossero reggiseni al Pepenero!

Le ultime fasi del lazzaret... ehm dell'infermeria sono decisive per capire se la loggia verrà bloccata nel suo torbido ed incessante incedere… ma le azioni di corruzione dei troni sono talmente mirate e massicce che non c’è storia… VITTORIA SIDERALE per i corvi neri della barriera: Cissinho e Albo-Stark! Con 10 punti si aggiudichiamo la partita staccando a 7 sia le due serpi di Sniffolo e Kuldran sia quei maledetti gufi di Ibanez e ElPuntero!

COMMENTI A CALDO
Sniffolo: “strategia dominante, palese; debolezza nell’indirizzare le carte; aleatorietà della pesca… qualche bug… ME LO COMPRO!” della serie la coerenza è tutto!

Cissinho: “Bello, divertente, forse controllabile con molto impegno ma dalla 4/5 partita in poi… Per niente b-anale e fortemente intruder… ehm…. Interattivo!” lo promuove

Kuldran: “cazzo se si sentono le carte corruzione… forse sono troppo determinanti, troppo sbilanciamento, però nel complesso un gioco carino… “ gli dico quanto viene “QUANTOOOOO??? STOCAZZO DOVREBBE COSTARE SUI 20 MASSIMO… NON ME LO COMPRO MANCOMORTO!” quando un fattore è critico!

ElPuntero: “Divertente, molto carino, inizialmente sembra un pizzico complesso ma poi fila liscio come la tavola sulla sciolina! Forse meglio in quattro?” Ibanez contraddice

Ibanez: “io inizio a capirlo ora che l’ho giocato diverse volte. Non è facile ma si riesce a dominare. Rende al meglio in tanti!” la parola dell'esperto vale sempre!

Albo3: “V’ho rotto er culo come al solito, ora posso tornare a fare le interviste e a non giocare per mesi! Comunque una cosa è certa… TRENTA EURI SONO TROPPI PER UN MAZZETTO DI CARTE E UN TABELLONE STONDATO…!” ma chiaramente arrivano ceffoni e calci da tutte le parti.

ASSALTO AL TRENO CON DILIGENZA
Riacchiappiamo ElPuntero che è già con la giacca sul portone di casa… “NDO VAI… sono le undici e mezza STABBONO!” e scoperchio IL GIOCO DO-ANO! Colt Express!

Il setup e la spiega volano via in 5-10 minuti. A me capita Cheyenne (verde) che sembra GiorgiaCosplay in versione porcahontas! Con un pugno faccio cascare un malloppo e posso raccoglierlo nello stesso tempo!
Sniffolo ha il DOC (blu) che parte con 7 carte invece di 6; Cissinho invece ha Ghost (bianco) che può giocare una carta BLANKET (coperta) nel suo turno; KULDRAN con la scusa del “io il rosso, io il rosso” si prende Tuco che è un figlio di un cane che la metà basta, spara sopra e sotto in modo democratico (A CHI TOCCA NUN SENGRUGNA!); ElPuntero invece ha Django (nero) che quando spara sposta di un vagone il bersaglio come se gli avesse dato un pugno. Ibanez infine ha Belle (Viola) che schiva pugni e spari deviandoli sui poveracci che dividono il vagone con lei... CAGNA MALEDETTA! (come direbbe il maestro Renè Ferretti! Sempre sia lodato!).

Inizio io e con la prima carta missione giochiamo a turno una carta scoperta, per tre volte di cui l’ultima in senso contrario… poi si gira il mazzo e si eseguono le azioni.

Chi tira pugni a vuoto, chi sale e poi riscende, chi spara ma in traiettoria non c’è neanche un passeraccio! Insomma gli unici a mettere qualche pepita nella bisaccia sono Cis-canepazzo-sinho e quel balordo di Kuldran-spruzzo-di-sterco che non guardano in faccia a nessuno e memorizzano sequenze di carte tipo studente del MIT ad un tavolo di black Jack!

Le quattro carte turno volano via come il vento tipo sigla di Sam-Sam-Saaaaaam! Si vede lo sceriffo impallinare un paio di banditi, infoltendo il loro mazzo dei suoi proiettili e imballandone quindi la pesca di inizio mano.
Sniffolo arraffa un paio di diamanti e cosi’ anche Puntero ma quest’ultimo offre la mandibola a ganci perforanti che sferriamo sia io che Ibanez… i vagoni si tappezzano di incisivi e molari mentre le sacchette di oro scompaiono come le macchie con omino bianco tra le grinfie di Cissinho-mani-leste-sudatissime!

La partita si chiude che sono le 24 e 20 con Cissinho a 1800dollari contro i 1750 di Sniffolo… Kuldran è li che rosica per essere stato il pistolero più spietato del  west ma sostiene di non aver vinto a causa di un manrovescio Rock’n’Rolla che gli ho rifilato con la mia Cheyenne quando avrei potuto darlo a Cissinho …. Ma chiaramente potendo scegliere tra lui e un altro la mia era una …


MOSSA OBBLIGATA!

11 commenti:

  1. ci credi che ho appena pubblicato un post dove quelli del mio gruppo hanno giocato questi due giochi giusto qualche giorno fa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È che facciamo parte dello stesso programma caricato sul matrix... Hihihihi

      In 6 sono due dei giochi migliori :))

      Elimina
  2. Ah ah ah bellissimo report e finalmente si torna a GIOCARE!!!!!!!!!!
    3Kings piaciuto un sacco. Ci ripensavo la sera a casa e questo è un segno che il gioco c'è.
    Di solito in 6 davanti a un gioco è come in 13 a tavola... invece la modalità a squadre al buio è molto stuzzicosa e divertente e il capire chi sta dalla tua parte può aiutare molto, chiaramente le mosse random di Albo volevano dire o che stava impazzendo per aver superato la dose letale di Red Bull (il che non era da escludere) o che era uno dei nostri... della LOGGIA bwaahahahahahahahah.
    Non credo che sia incontrollabile, c'è una fase dove le carte si mischiano tra i giocatori un po' a caso e lì puoi perderne di preziose ma credo che i punti pesanti si facciano anche grazie all'infermeria che abbiamo (anzi AVETE) sfruttato un po' poco...
    Non credo nemmeno che la loggia sia più forte ma che forse sia più facile da giocare alla prima partita dovendo fondamentalmente solo corrompere e fare casino :)

    Colt Express lo conoscevo dalla mitica partita con la cricca di Dado a Modena e rimane sempre divertente, ottimo come introduttivo, forse alcune abilità dei personaggi sono decisamente meglio di altre tipo la mia di mettere una carta coperta a turno SPACCA!!

    Alla prossima in cui però dobbiamo cucinarci un bel CINGHIALOTTO!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Mi sembra un grande ritorno come il secondo Batman di Tim Burton!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhhhhhh!!! Troppo buono Robin ahahahah

      Elimina
  4. Comunque three kings è fino a 8 :-) quanto a colt express,l il a giusta dose di caciara ora che si avvicina natale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto fino a 8 ma a mio avviso in 6 è perfetto! Il downtime potrebbe sentirsi troppo a dispetto del dinamismo più funny. Però.... Basta aggiungere un'altra bottiglia e il gioco è fatto... PS stavolta non ti abbiamo "annacquato" la plancia, c'è da festeggiare ahahahhahah

      Elimina
  5. concordo su Colt Express, è un gioco caciarone e se preso così allora diventa davvero divertente, come ho detto spesso ad Albo dopo Modena. Per 3 Kings vado un po' controcorrente, controllarlo è una mera utopia, troppe carte per fregare, smontare, pescare in aggiunta al quantitativo normale. In tanti gli preferisco decisamente la Carrozza del Diavolo (nome tedesco impronunciabile) che si basa sempre sul bluff, si vince a squadre, ma la componente di deduzione è mostruosamente più spinta e già alla prima ho visto fare doppi giochi come se piovesse. Mi ha sinceramente stupito vedere Sniffolo che lo ha apprezzato, lui solitamente così incline a giudizi moderati e da cerchiobottista ahahahahaa.

    Tuttavia quando ho sentito il prezzo ho sentito un forte prurito sotto l'epididimo: ma siete impazziti ????? Patchwork ha componenti che se lo magna e costa la metà !!!!!! So bene di essere un integralista ma, come si dice in Val d'Aosta: "MANCO A LI CANI" AHAHHAHAHAHA.

    Finalmente siamo tornati a giocare gente e onore alla richiesta di Cissinho: alla prossima ci vuole la cotenna ahahahaahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con tutto il rispetto per Patchwork, 3 Kings ha una quantità e qualità di componenti superiore. Devi considerare nel costo non solo la quantità ma la varietà di materiali e illustrazioni. In patchwork sono tutte texture. In 3 Kings tabellone, carte, e plance sono tutte realizzate da un illustratore professionista per un totale di oltre 40 illustrazioni uniche, oltre ad avere tabellone, 110 carte, tokens, plance giocatore, chassis interno per riporre i componenti.

      Patchwork è un'unica fustella spezzettata con tante texture molto carine e molto economiche. Sono incomparabili.

      Enrico

      Elimina